FASE 2 | NUOVE DISPOSIZIONI A PARTIRE DAL 18 MAGGIO

a cura di Comune di Cavagnolo

-

La progressiva riapertura dopo la fase più acuta dell’emergenza si fonda sul combinato di provvedimenti statali e regionali.

Lo Stato ha fissato con un decreto legge approvato venerdì le regole generali dal 18 Maggio al 31 Luglio, riservando a singoli Decreti del Governo e delle Regioni la possibilità di aprire o chiudere in funzione della situazione dei contagi a livello nazionale e regionale.
In questo quadro molto articolato e complicato vediamo cosa cambia per noi a seguito del DPCM del Governo e dell'Ordinanza della Regione Piemonte, firmata poche ore fa.

NUOVE REGOLE PER GLI SPOSTAMENTI
Ci si può spostare senza limitazioni su tutto il territorio regionale senza autocertificazione, con possibilità di andare nelle seconde case all'interno del territorio regionale e di incontrare amici e parenti.
Fino al 2 Giugno sono vietati i trasferimenti e gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una Regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Solo per questi spostamenti serve l'autocertificazione.
Gli spostamenti come già detto possono essere limitati dallo Stato e dalla Regione in relazione al rischio epidemiologico.

ATTIVITA' MOTORIA
E' consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività, salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

PERMANE IL DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO

DAL 18 MAGGIO SARANNO APERTI:

• TUTTI I NEGOZI, PARRUCCHIERI, CENTRI ESTETICI, STUDI DI TATUAGGIO E PIERCING E TUTTI I SERVIZI PER GLI ANIMALI (dog sitter, pensioni, addestramento)

• STRUTTURE RICETTIVE

• DAL 20 MAGGIO SARANNO APERTI I MERCATI ANCHE PER BANCHI EXTRA ALIMENTARI

• DAL 23 MAGGIO SARANNO APERTI BAR, RISTORANTI, TRATTORIE, PIZZERIE, SELF-SERVICE, PASTICCERIE, GELATERIE, PUB, ROSTICCERIE

ATTIVITA' ECONOMICHE E PRODUTTIVE APERTE NEL RISPETTO DEI PROTOCOLLI
Le attività economiche e produttive sono consentite a condizione che rispettino i contenuti di protocolli o linee guida, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio. Ne esiste uno di carattere generale approvato dalla Conferenza Stato – Regioni che detta le linee principali. Le singole Regioni possono adottare propri protocolli nel rispetto dei principi contenuti nelle linee guida nazionali.

POSSIBILI LE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE
Sono consentite soltanto in forma statica, a condizione che, nel corso di esse, siano osservate le distanze sociali prescritte e le altre misure di contenimento.

APERTI MUSEI E BIBLIOTECHE
Sono aperti a condizione che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, nonché dei flussi di visitatori (più o meno di 100.000 l’anno), garantiscano modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone e da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.
La Biblioteca Comunale di Cavagnolo riaprirà entro questa settimana e sarà pubblicato apposito avviso

ATTIVITA' AUTOSCUOLE E ESAMI RIPARTONO DAL 20 MAGGIO 2020
Sono altresì esclusi dalla sospensione, a decorrere dal 20 maggio 2020, i corsi abilitanti e le prove teoriche e pratiche effettuate dagli uffici della motorizzazione civile e dalle autoscuole, secondo le modalità individuate nelle linee guida adottate dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

ATTIVITA' SPORTIVA INDIVIDUALE ALL'ARIA APERTA NELLE STRUTTURE SPORTIVE POSSIBILE DAL 18 MAGGIO
Le attività sportive individuali all'aria aperta sono possibili all'interno delle strutture sportive sulla base di un protocollo specifico che tutela i frequentatori e i gestori degli impianti.
Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Per allenamenti e attività sportive in generale si rimanda a protocolli attuativi contenenti norme di dettaglio per tutelare la salute degli atleti, dei gestori degli impianti e di tutti coloro che, a qualunque titolo, frequentano i siti in cui si svolgono l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere

SPETTACOLI APERTI AL PUBBLICO, DISCOTECHE, LOCALI, FIERE, CONGRESSI, CONVEGNI SOSPESI FINO AL 14 GIUGNO 2020.
Gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al 14 giugno 2020.
Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni di distanziamento,. Sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, le fiere e i congressi.

SOSPESE LE ATTIVITA' DI SALE GIOCHI, SCOMMESSE, BINGO

CHIUSI SCUOLE, CENTRI CULTURALI E SOCIALI, CENTRI BENESSERE E TERMALI

ACCOMPAGNAMENTO AL PRONTO SOCCORSO
E' fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso (DEA/PS)

VISITE NELLE RSA
L’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA), hospice, strutture riabilitative e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione.

Sono uscite sabato le linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia che disciplinano centri estivi e attività ludica e ricreativa. Avvieremo un dialogo con gli altri sindaci del territorio, il parroco, le famiglie e i soggetti interessati per valutare l’eventuale attivazione del servizio, in considerazione delle linee guida e delle responsabilità correlate.
Per quanto riguarda le aree giochi attendiamo di capire come garantire il rispetto di quanto previsto dalle linee guida a livello di vigilanza e pulizia, pertanto l’accesso rimarrà ancora interdetto.

Con meno vincoli occorre più attenzione: raccomandiamo il buon senso da parte di tutti, l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, il distanziamento e ancora maggior cautela da parte delle persone con più di 65 anni, immunodepresse o con patologie.

Vi ringraziamo per la collaborazione e auguriamo una buona serata e un buon inizio settimana

Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale

Torna indietro