DECRETO LEGGE 18/12/20

a cura di Comune di Cavagnolo

spostamenti nel periodo natalizio e altre disposizioni

L’Italia sarà zona rossa da giovedì 24 a domenica 27 dicembre, da giovedì 31 dicembre a domenica 3 gennaio, il martedì 5 e il mercoledì 6 gennaio. Sarà invece tutta zona arancione – con maggiore libertà di spostamento e i negozi aperti – da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre, e lunedì 4 gennaio.
 
Cosa si potrà fare nei giorni di area rossa
Nei giorni di area rossa, che comprendono Natale, Santo Stefano e Capodanno, ci si potrà spostare per andare a casa di qualcun altro, ma rispettando alcune regole: innanzitutto si potrà visitare una sola abitazione privata, ubicata nella medesima Regione, una sola volta al giorno, tra le ore 5 e le 22.
La regola più complessa riguarda il numero di persone con cui ci si può spostare dalla propria casa a un’altra e il numero di persone che possono essere ricevute in una casa dove non abitano. Se nei giorni di area rossa si avranno ospiti, potranno esserci al massimo due persone maggiori di 14 anni. Non c’è un limite invece al numero di minori di 14 anni.
Un’eccezione a questa regola riguarda le persone disabili o non autosufficienti conviventi con gli invitati adulti: possono essere ricevute insieme alle persone con cui vivono, a prescindere dalla loro età.
Ci si potrà spostare tra Comuni diversi solo per le solite eccezioni, cioè per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Per spostarsi nel proprio Comune sarà necessaria l’autocertificazione. Saranno vietati tutti gli spostamenti a partire dalle 22. Alla stessa ora chiuderanno anche le chiese. Saranno chiusi sia bar e ristoranti (consentito l’asporto) che i negozi, ma potranno restare aperti i supermercati, le farmacie e le parafarmacie, le edicole e le tabaccherie. È consentita l’attività motoria e sportiva, se solitaria, nei pressi della propria abitazione.
 
Cosa si potrà fare nei giorni di area arancione
Gli spostamenti tra Comuni diversi saranno vietati anche nei giorni di area arancione, con un’eccezione: chi abita in un Comune con meno di 5mila abitanti (è il caso di Cavagnolo e dei Comuni della Collina) si potrà spostare in un raggio massimo di 30 chilometri, evitando però i Comuni capoluogo di provincia. Per spostarsi nel proprio Comune non sarà necessaria l’autocertificazione. Coprifuoco dalle 22 alle 5.
Bar e ristoranti saranno chiusi (consentito l’asporto), ma potranno aprire invece i negozi, che potranno restare aperti fino alle ore 21.
 
Qui il link al testo completo del Decreto pubblicato in gazzetta ufficiale:

Qui le FAQ aggiornate a seguito dell’approvazione del "Decreto Natale" del 18 dicembre 2020
 

Torna indietro