CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER TITOLARI DI PARTITA IVA

a cura di Comune di Cavagnolo

istanze da presentare all'Agenzia delle Entrate entro il 13 agosto 2020

A seguito della conversione in legge del “Decreto Rilancio”, si amplia la platea dei beneficiari del contributo a fondo perduto concesso dall’Agenzia delle Entrate per sostenere imprese e lavoratori autonomi colpiti dall'emergenza epidemiologica Covid-19

Il Contributo può essere richiesto da titolari di partita iva che esercitano attività d’impresa o di lavoro autonomo e che hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti da eventi calamitosi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione dello stato di emergenza COVID-19, tra cui il Comune di Cavagnolo.

Il contributo  a  fondo  perduto  e'  riconosciuto per un importo non inferiore a  1000  euro per le persone fisiche e a 2000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche, anche nel caso in cui l'ammontare del fatturato del mese di aprile 2020 non sia inferiore ai due terzi del fatturato dell’aprile 2019.

L’istanza per accedere al contributo deve essere presentata esclusivamente in via telematica tramite il portale dell’Agenzia delle Entrate, entro il 13 agosto 2020.

Per informazioni ed approfondimenti si consiglia la lettura della Guida operativa dell’Agenzia dell’Entrate scaricabile a questo link:

www.agenziaentrate.gov.it_Guida_FondoPerduto

nonché la pagina dedicata del portale dell’Agenzia dell’Entrate consultabile qui:

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/contributo-a-fondo-perduto

Qui l'elenco dei comuni interessati: Ordinanza commissariale n. 1 /A18.000/615-622 del 17.01.2020

 

Torna indietro